Una porta per L'Europa. Sabato 5 novembre Briga Novarese

Giovedì, 27 Ottobre 2016
Convegno Una porta per l'Europa

Una porta per l’Europa
Viandanti, mercanti e pellegrini sulla via Francigena novarese

Sabato 5 Novembre, alle ore 9:00 a Briga Novarese nella biblioteca del centro polifunzionale si terrà un convegno dove le diverse personalità legate al progetto si alterneranno sul palco er raccontare la straordinarietà storica, artistica e spirituale dei cammini promossi. Una in particoalre la via Francigena sarà uno degli oggetti principali del convegno. Spiega il professor Tuniz del gruppo degli storici che ha seguito il progetto:

«nei suoi molteplici aspetti geografici, culturali, religiosi, devozionali ed economici la grande Via Francigena che, dall’età medievale, costituisce l’asse portante delle comunicazioni del Novarese. Delle grandi vie che solcarono l’Europa del Medioevo una delle più importanti fu la Francigena, descritta nel secolo X dal vescovo Sigerico: univa Canterbury e il Mare del Nord a Roma. Chiamate con lo stesso nome numerose altre strade, perché la loro funzione viaria era analoga nel condurre dalle regioni d’oltralpe (la terra dei Franchi) i pellegrini a Roma o nel collegarsi con le grandi vie del Cammino di San Giacomo di Compostella. Tra queste rete vi è anche la “Francigena novarese”, la “Strata francisca” degli statuti medievali che conduceva a Momo, Gozzano e, attraverso la Riviera d’Orta, fino all’Ossola: è riconducibile ad un antico tracciato romano, la via Settimia, che da Tortona arrivava a Novara per proseguire verso il Cusio e raggiungere i valichi dell’Ossola e il Passo San Giacomo, del Gries e dell’Arbola che portavano alle regioni dell’Europa centrale. Lungo il percorso della Francigena sorsero villaggi, si svilupparono centri abitati, furono edificati ospizi e monasteri specializzati nell’assistenza. I pellegrini diedero origine a nuovi luoghi di culto, spesso mete di pellegrinaggi locali.

L'iscrizione è obbligatoria, potete iscrivervi cliccando QUI 

Il programma del convegno:

Iscrizioni 9,00 - 9,30
9, 30 saluti e introduzioni

  •  Chiara Barbieri, Sindaco di Briga Novarese
  • Maria Luisa Gregori, Assessore alla Cultura del Comune di Gozzano
  • Mario Salomone, Istituto per l'Ambiente e l'Educazione Scholé Futuro onlus
  • Maria Teresa Rossi Ferraris e Matteo Miglio, progetto Sulle Vie della Storia

10,00 - 11,45 Coordina D. Tuniz

  • Dorino Tuniz: La via Francigena novarese, una strada per l’Europa
  • Franco Dessilani: La via Biandrina: Una strada per conti, monaci, mercanti e pastori
  • Elena Poletti Ecclesia: Le vie storiche del Cusio: dai percorsi dei mercanti gallo-romani agli itinerari dei pellegrini medievali
  • Daniela Mignani: Il pellegrinaggio a Repit: la Madonna della Gelata
  • Stefania Cerutti: Il turismo religioso

Coffee break
12,15 - 13,30 Coordina M. Salomone

  • Paolo Colombo: La cartografia come strumento per ricostruire i tracciati antichi
  • Manuela Bertoncini: Il respiro europeo lungo il cammino di San Colombano

Conclusioni a cura di Marcello Giordani

Ai partecipanti sarà offerta la mappa delle “Vie di pellegrinaggio del novarese”

Si ricorda che la presenza all’incontro fornisce crediti formativi e può essere considerata parte del programma di formazione annuale.